Determinazione dell'assegno di mantenimento

Attività di verifica e investigazione inerente a variazioni dell'assegno di mantenimento, attraverso il reperimento di prove valide in sede giudiziale, sulla effettiva capacità reddituale dell'ex coniuge, soprattutto in presenza di fonti di reddito non ufficiali, eventuale accertamento di convivenza more uxorio e/o verifica del tenore di vita del coniuge e dei figli (maggiorenni). La relazione investigativa prodotta è utilizzabile per richiedere la revisione giudiziale dell'importo dell'assegno di mantenimento.

Indagini antidroga

Uno scrupoloso lavoro di indagine, finalizzato a individuare le dinamiche e gli eventuali spacciatori responsabili in casi di sospetti problemi di droga nei quali sono coinvolti minori e adulti.
Attraverso un team di esperti nel settore, l’indagine si affianca a un completo supporto psicologico, morale e legale.

Controversie ereditarie

Dirimere controverse ereditarie attraverso un'attività investigativa comporta l'individuazione e identificazione completa degli eredi della persona deceduta, seguita dall'analisi mirata dei rapporti di parentela. In questo modo è possibile raccogliere prove documentali per l'accertamento dei lasciti testamentari.

Accertamenti patrimoniali

Complete investigazioni reddituali a seguito delle quali è prodotto un report contenente tutte le informazioni economiche finanziarie e commerciali, individuazione della massa attiva aggredibile immobiliare e mobiliare, relazioni con istituti di credito, solvibilità, consistenza patrimoniale di una persona fisica o giuridica.

Rintraccio di persone scomparse

Rintracciare persone scomparse è un'attività investigativa complessa che si basa sulle abitudini e informazioni fornite dai parenti, amici, conoscenti, che sono analizzate cercando di depurarle dal coinvolgimento emotivo che potrebbe inquinarne la validità.

Controllo e sorveglianza di minori

Su richiesta dei genitori, è possibile monitorare le frequentazioni dei minori e i loro comportamenti fuori casa (assenze scolastiche non previste, eventuali cattive compagnie, azioni violente o illecite, casi di bullismo, abuso di droghe o alcolici...). A seconda delle specifiche esigenze, possono essere eseguite anche altre tipologie di investigazione per le quali verrà consegnata alla famiglia una relazione completa di foto e/o materiale video.

Violazione dei doveri coniugali

Un accurato servizio investigativo di osservazione comportamentale, in grado di documentare nel dettaglio l'attività svolta con materiale fotografico, video contestualizzati con data e orario e monitoraggio web. Secondo la Costituzione (C. Cost. 18/04/1974 n.99) fedeltà è l'obbligo di entrambi i coniugi di astenersi dall'intrattenere relazione e/o rapporti sessuali con terzi. Da ciò risulta chiaro come i comportamenti che ledano la fiducia del partner possano presupporre una separazione con addebito a carico del coniuge infedele, non soltanto dal punto di vista sessuale. Secondo l'articolo 143 del Codice Civile chi subisce il tradimento può chiedere il rimborso delle spese investigative, che saranno addebitate al coniuge infedele in fase di separazione giudiziale.

La violazione dell'obbligo di fedeltà coniugale determina la possibilità dell'addebito della separazione a carico del coniuge reo. Secondo quanto sancito nell’art. 143 c.c “con il matrimonio il marito e la moglie acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri. Dal matrimonio deriva l'obbligo reciproco alla fedeltà, all'assistenza morale e materiale, alla collaborazione nell'interesse della famiglia e alla coabitazione. Entrambi i coniugi sono tenuti, ciascuno in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità di lavoro professionale o casalingo, a contribuire ai bisogni della famiglia”.

La Sentenza della Cassazione Civile n. 5090 sez. I, 12.03.2004 ha chiarito che la separazione con addebito grava sul coniuge che abbia violato i doveri sanciti dal contratto di matrimonio, qualora la sua condotta abbia contribuito a rendere intollerabile la convivenza e recato grave pregiudizio all'educazione della prole.La pronuncia di addebito comporta la perdita del diritto al mantenimento, la perdita del diritto all'assistenza previdenziale e dei diritti successori in capo al coniuge definito "colpevole", cui spettano eventualmente gli alimenti ove ne ricorrano i presupposti (art. 438 c.c.).

La Cassazione Civile (sez. I, 28 settembre 2001, n. 12130) ha specificato che la pronuncia di addebito non può fondarsi sulla sola violazione dei doveri che l'art. 143 c.c. pone a carico dei coniugi. Si rende infatti necessario accertare se la violazione dell’infedeltà coniugale abbia assunto efficacia causale nella determinazione della crisi coniugale, ovvero se essa sia intervenuta quando era già maturata una situazione di intollerabilità della convivenza. In assenza delle prove (anche con l’ausilio di un’attività investigativa privata) che il comportamento di uno o entrambi i coniugi abbia causato il fallimento della convivenza, si pronuncerà la separazione senza addebito.

Affidamento dei minori (Legge 54/06)

Le investigazioni per l'affidamento dei minori servono a reperire prove per istanze di affidamento esclusivo o per la revisione di precedenti condizioni di affidamento. In tale ambito è fondamentale ottenere da subito un quadro preliminare chiaro rispetto alle motivazioni che presiedono a un'eventuale affidamento già stabilito. A ciò fa seguito una scrupolosa attività investigativa focalizzata sulle particolarità del caso affidato e sugli obiettivi posti, con relazione profilata ai fini dei successivi utilizzi processuali.

Contatti

Bergamo: Via Borgo S. Caterina 36
Brembate Sopra (BG): Via Garibaldi 8
Dalmine (BG): Via Provinciale 30
Milano: Via S Clemente 1
Brescia: Via Indipendenza 37
Capriolo (BS): Piazza Mercato 3
Varese: Via Carcano Felice 40
Seriate: Via Italia 68

TEL 035.620735
FAX 035.332560
Mail info@superdetective.eu

INVESTIGATORE
investigatore@cioinvestigazioni.it
CELL 340.9875177

COMMERCIALE
commerciale@cioinvestigazioni.it
CELL 331.4348600
CELL 335.5308051

Seguici

  • facebook
  • twitter
investigatore